Breaking News

Cosa mangiano gli italiani in pausa pranzo? La metà pensa alla salute

Tre italiani su dieci scelgono legumi o cereali, il 77 per cento si affida a piatti a chilometri zero e a prodotti di stagione. Attenzione, però, alle diete fai-da-te e a regimi alimentari che escludono categorie di ingredienti. 
Sempre più italiani si prendono cura di sé durante la pausa pranzo. Il primo passo è fare attenzione a ciò che si mangia. Secondo un'indagine di Edenred, la società che ha inventato i ticket restaurant, il 55 per cento degli italiani sceglie, per il lunch sotto l'ufficio, un piatto salutare. "Attenzione, però, alle diete fai-da-te - spiega Antonio Caretto, presidente dell'Associazione italiana di dietistica e nutrizione -, se sbagliate possono generare deficit nutritivi". 
I numeri. 
Secondo la ricerca un italiano su due evita di mangiare, durante il giorno, snack, cibi contenenti zucchero e pietanze troppo salate. Quattro su dieci dei 2000 intervistati, tutti possessori di ticket restaurant, dichiarano di riuscire ad essere fedeli ad un regime alimentare salutare. Se in ufficio vi guardate intorno, almeno un collega ogni cinque si concede della frutta più volte durante l'orario di lavoro.