Breaking News

Emotrasfuzioni a domicilio. Ragusa diventa modello regionale con oltre 2000 prestazioni

Se ne è discusso ieri presso la sede dell’Ordine dei Medici della provincia di Ragusa, all'interno di un appuntamento organizzato da Samot Ragusa Onlus e realizzato con il patrocinio dell’Asp 7 di Ragusa, dell’Ordine dei Medici di Ragusa. Il convegno ha voluto approfondire quanto finora fatto, analizzando lo stato dell’arte ma anche e soprattutto la procedura messa in atto per garantire ai soggetti destinatari un trattamento sicuro ed efficace. 
Ragusa modello di eccellenza in tutto il territorio regionale in materia di emotrasfusioni a domicilio. E’ il dato che emerge dal convegno dal titolo: “Emotrasfusioni a domicilio: un’opportunità e una sfida. Incontro a più voci” che si è svolto ieri presso la sede dell’Ordine dei Medici della provincia di Ragusa. L’appuntamento, organizzato da Samot Ragusa Onlus e realizzato con il patrocinio dell’Asp 7 di Ragusa, dell’Ordine dei Medici di Ragusa e la collaborazione di Samot Onlus, ha approfondito il tema della trasfusione di emocomponenti nei pazienti a domicilio evidenziando i grandi risultati che l’area iblea è riuscita a raggiungere. Da agosto 2015 l’associazione Samot Ragusa Onlus, in sinergia con il Simt dell’Asp 7 di Ragusa, è stata coinvolta nell’esecuzione di emotrasfusioni a domicilio di pazienti che, a causa della grave compromissione del proprio stato di salute, non possono effettuare la terapia presso i centri ospedalieri o gli ambulatori del Simt.