Breaking News

Infertilità maschile. Gli andrologi: “Anche inquinamento tra le cause”

Se n’è discusso in un convegno organizzato dalla Società italiana di andrologia al San Camillo di Roma. Ma non solo, illustrate anche le ultime novità nel campo dell’andrologia e dell’urologia. E intanto l’11 ottobre proprio nell’ospedale romano aprirà un ambulatorio dedicato all’infertilità maschile. ‘Il trattamento dell’infertilità maschile. Cosa c’è di nuovo in urologia e andrologia’ è questo il titolo del convegno ospitato dall’azienda ospedaliera San Camillo Forlanini organizzata dalla Sia, società italiana di andrologia. Un convegno che ha offerto ai propri partecipanti due momenti di aggiornamento: il primo ha riguardato l’infertilità maschile e le possibilità di un suo trattamento mentre il secondo momento ha toccato le ultime novità nel campo dell’andrologia e dell’urologia. Inoltre, il prossimo 11 ottobre proprio all’ospedale San Camillo aprirà un ambulatorio dedicato all’infertilità maschile, dove ci saranno degli andrologi che potranno dare all’utenza una risposta multidisciplinare. “Oggi qui al San Camillo parleremo di infertilità maschile, di prevenzione, ma anche della terapia che può essere fatta. Il problema dell’infertilità maschile sta diventando sempre più importante perché sono avvenuti dei cambiamenti ambientali e sociali che riducono la fertilità maschile; in particolare l’inquinamento ambientale e il secondo aspetto sociale è che il primo concepimento avviene ad un’età sempre più tarda.” Queste le parole del dott. Giuseppe La Pera a margine del convegno.