Breaking News

RHYTHMIA: L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA – ALLA CASA DI CURA “SAN MICHELE” ANCHE LA S.O. IBRIDA

I pazienti campani, e non solo, non dovranno più emigrare a Milano per gli interventi di ablazione cardiaca con sistemi tecnologici all’avanguardia. Presso la Casa di cura “San Michele” di Maddaloni (Caserta), accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale, l’equipe di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione ha eseguito la prima procedura di ablazione del Centro-Sud con il sistema ‘Rhythmia’ della Boston Scientific, la rivoluzionaria apparecchiatura per il mappaggio cardiaco 3D. È la prima strumentazione di questo genere in una struttura ospedaliera del Centro-Sud: l’unico esemplare già operativo in Italia è, infatti, al “San Raffaele” di Milano. L’arrivo del nuovo sistema è stato commentato con grande soddisfazione dal dr. Antonio De Simone, coordinatore dell’equipe medica composta dai dottori V. La Rocca e A. Panella e coadiuvata dagli infermieri professionali V. Chiaravalloti e D. Pascariello: “Siamo orgogliosi di essere il primo Centro ospedaliero del Centro-Sud e il secondo in Italia ad essersi dotato di questa strumentazione, sia perché ‘Rhythmia’ offre prospettive fino ad ora impensabili nelle tecniche di mappatura elettroanatomica e negli interventi di ablazione cardiaca, sia perché l’adozione di una tecnologia così innovativa riconferma la nostra Casa di Cura come uno dei Centri di eccellenza del territorio, e sottolinea l’impegno di questa struttura ospedaliera verso i pazienti, ai quali devono essere garantite – sempre e comunque – le migliori cure possibili.