Breaking News

Rigenerare il cuore con il trapianto di staminali, la terapia testata sui macachi

Le staminali cardiache prelevate da un primate sono state utilizzate su una seconda cavia, migliorando la funzione cardiaca dopo un infarto. La sperimentazione di un gruppo di ricercatori giapponesi, pubblicata su Nature. Ma il rischio è quello di un aumento delle aritmie negli animali.
Rigenerare il cuore con l'aiuto delle staminali indotte: cellule della pelle riportate indietro nel tempo, poi costrette a cambiare strada e trasformarsi in cellule cardiache. È quanto ha fatto il team di Yuji Shiba della Shinshu University, Giappone, che su Nature questa settimana racconta di essere riuscito a usare cellule cardiache ottenute da staminali indotte di un macaco per rigenerare il cuore di altri macachi (Macaca fascicularis) migliorando la funzione cardiaca dopo un infarto. 
Le staminali indotte
Era il 2006 quando venivano scoperte le staminali indotte: cellule dal carattere staminale, e quindi con la capacità di dare origine a diversi tipi cellulari, ma ottenute da cellule adulte già differenziate. Una rivoluzione nel campo della medicina rigenerativa, che da subito aveva acceso gli entusiasmi per la possibilità di usare, in futuro, quelle cellule in ambiti terapeutici senza le implicazioni etiche delle staminali embrionali.