Breaking News

Studio mette sotto accusa gli antinfiammatori: aumenta il rischio di scompenso cardiaco

La ricerca dell'università di Milano-Bicocca, pubblicata sul British medical journal, collega i fans a un maggior numero di ricoveri ospedalieri. Tra gli altri ibuprofene, diclofenac, indometacina, ketorolac.
ALLEVIANO il dolore ma potrebbero far male al cuore. Sono i Fans (Farmaci antinfiammatori non steroidei), prescritti in Italia a milioni di persone come anti-dolorifico e anti-infiammatorio in caso di artrite, ma anche per il mal di denti e il dolore in genere. L’assunzione di questi farmaci, ma anche della classe di anti-infiammatori più recente, quella degli inibitori della Cox-2, sembra essere collegata ad un maggior rischio di ricoveri ospedalieri per scompenso cardiaco. A sostenerlo sono i dati di un nuovo studio appena pubblicato sul British Medical Journal.