Breaking News

Ultimo miglio per l’ospedale del Mare. Il 14 dicembre i servizi diagnostici e la dialisi, a febbraio 2017 il pronto soccorso

Nell’idea del presidente De Luca l’ospedale del Mare deve “diventare la punta di diamante della Sanità campana capace di diventare un punto di riferimento internazionale e capace di invertire la rotta della migrazione sanitaria verso le altre regioni”. Resta da sciogliere il nodo del personale.
Ultimo miglio per l’apertura dell’ospedale del Mare: dopo l’inaugurazione degli ambulatori a maggio del 2005 dal precedente inquilino di Palazzo Santa Lucia Stefano Caldoro, il collaudo statico dell’intero complesso ospedaliero si è concluso con il deposito al Genio Civile il 22 marzo, il 30 aprile scorso l’intero ospedale è stato accatastato mentre l’11 maggio è stato firmato il certificato formale di ultimazione dei lavori. Per la parte impiantistica e tecnologica il collaudo si è concluso a giugno. Il 30 maggio è invece partita la richiesta agli uffici comunali dell’agibilità del complesso mentre a metà del giugno scorso è arrivato il primo certificato di prevenzione incendi. Da questa data in poi si è proceduto alle richieste, al Comune e alla Asl, dell’autorizzazione all’esercizio delle attività sanitarie. Il via libera alle autorizzazioni sanitarie e la conclusione della gara Soresa per la manutenzione degli impianti per 20 milioni di euro (il Tar ha sciolto gli ultimi nodi) fa ora da sponda all’annuncio del presidente Vincenzo De Luca.