Breaking News

Influenza, l'anno di nascita può rivelare quale ceppo potrebbe colpirci



Secondo uno studio pubblicato su Science, la data consente previsioni di buona accuratezza. Anno in cui nasci, influenza che trovi. È questo, poche settimane dopo il via delle campagne per la vaccinazione antinfluenzale, l’ultimo verdetto della scienza in merito alla malattia virale che colpisce, in media, l’8% della popolazione del nostro Paese ogni anno. In particolare, un’équipe di ricercatori della University of California, Los Angeles e della University of Arizona ha appena scoperto che è possibile, partendo dall’anno di nascita, prevedere con un buon grado di affidabilità qual è il ceppo di influenza cui si sarà più esposti in età adolescenziale e adulta. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Science. 
I ceppi. 
In particolare, gli esperti si sono concentrati su due ceppi di virus, H5N1 e H7N9, sottotipi dell’influenza A, la cosiddetta “aviaria”, analizzando circa 1400 pazienti colpiti dalla malattia (700 da un ceppo e 700 dall’altro). Entrambi i tipi di virus si trasmettono dagli animali agli esseri umani, e, in proporzione molto minore, anche da essere umano a essere umano. La domanda che da tempo si pongono gli scienziati, però, riguarda il fatto che i due virus sembrano colpire due tipologie di persone ben diverse: i bambini e gli adolescenti sono più suscettibili ad H5N1, mentre gli adulti e gli anziani vengono infettati più facilmente da H7N9. È proprio su questa sproporzione che hanno lavorato gli scienziati, cercando di capire se il meccanismo alla base fosse una sorta di diversa “immunità” acquisita dai due gruppi di persone.