Breaking News

Hiv, il test diagnostico sbarca in farmacia

Per la prima volta in Italia disponibile per tutti i maggiorenni a pagamento un sistema che permette di fare l'analisi a casa propria. 
Un test diagnostico per l'Hiv in farmacia. Costerà 20 euro per scoprire a casa propria se si è sieropositivi o meno, grazie a un dispositivo che da domani sarà nelle farmacie. Non ci vorrà una ricetta del medico per averlo, esattamente come per il test di gravidanza. Si fa attraverso un prelievo del sangue con una piccola puntura al polpastrello. Già dopo 15 minuti sono disponibili i risultati. Il produttore, che è la casa farmaceutica Mylan, ricorda come comunque per l'autotest valga la stessa regola degli esami di laboratorio riguardo all'"intervallo finestra". Tra il momento del contatto a rischio e quindi del presunto contagio e l'analisi, infatti, devono passare almeno 90 giorni. La sensibilità e quindi l'attendibilità nella rilevazione dell'infezione è vicina al 100%. Gli errori possono essere dei "falsi positivi" cioè delle positività al virus che in realtà non ci sono. Questo problema è superato dal fatto che quando viene rilevata la presenza dell'Hiv con l'autotest è comunque necessario confermare la diagnosi con le analisi di laboratorio prima di avviare qualunque cura o terapia. E comunque è necessario, dopo il risultato, contattare subito un medico.