Breaking News

Telemedicina, nel Lazio diagnosi in tempo reale dall’ambulanza all’ospedale



Grazie ad un sistema chiamato Telemed, oltre 100 mezzi di soccorso della Capitale e dell’intera Regione saranno in collegamento con i medici del pronto soccorso per garantire un’azione più rapida all’arrivo in ospedale. La tempestività di intervento può aumentare le possibilità di sopravvivere ad un infarto fino al 40%. 
Dall’ambulanza all’ospedale in collegamento diretto, per monitorare l'elettrocardiogramma dei pazienti a distanza. Un’innovazione in ambito di medicina d’urgenza che permetterà ai medici del pronto soccorso di essere preparati sullo stato di un paziente prima che arrivi al Pronto Soccorso. Il suo nome è Telemed: si tratta di una piattaforma informatica che, dal 19 dicembre, sarà disponibile nel circuito delle emergenze sanitarie del Lazio. La trasmissione di informazioni sui parametri vitali in diretta, permetterà di accelerare i tempi di diagnosi, ma anche di intervento. La tempestività è, infatti, il fattore più importante per la sopravvivenza di una persona colpita da infarto miocardico acuto. Circa un terzo di decessi per questo tipo di patologia si verificano prima dell’arrivo in ospedale. Grazie a Telemed è possibile anche inviare direttamente un paziente al reparto, a seconda del livello di gravità diagnosticato. Il progetto finanziato dalla Regione Lazio e realizzato in collaborazione con l’Ares118, con il supporto tecnologico di LAZIOcrea S.p.A., è stato presentato dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.