Breaking News

Ospedale di Ivrea. Allo Sportello Accoglienza nuova apparecchiatura contro le barriere uditive

Donato dall’Associazione Portatori Impianto Cocleari, l’amplificatore portatile con sistema a induzione magnetica ha lo scopo di migliorare la comunicazione tra gli addetti allo sportello e le persone con disabilità uditiva che utilizzano l’apparecchio acustico o l’impianto cocleare. 
L’Asl TO4 è una delle Aziende destinatarie di un progetto dell’APIC (Associazione Portatori Impianto Coclearie) sulla sensibilizzazione in merito alle barriere sensoriali che riguardano il deficit uditivo e/o la sordità. Venerdì scorso 20 gennaio, infatti, presso lo Sportello Accoglienza all’ingresso del Presidio ospedaliero di Ivrea è stato installato un amplificatore portatile con sistema a induzione magnetica donato dall’APIC. Si tratta di uno strumento che favorisce il miglioramento della comunicazione con le persone con disabilità uditiva che utilizzano l’apparecchio acustico o l’impianto cocleare, soprattutto in locali dove il rumore di fondo può essere molto fastidioso, facendo in modo che le informazioni dell’operatore siano più facilmente comprensibili. “Il progetto, da noi attivato a seguito dell’assegnazione del contributo derivante dalla scelta dei cittadini sul 5 per mille relativo all’anno 2013, – riferisce il Presidente dell’APIC, Paolo De Luca – oltre ad agevolare le persone con problemi uditivi punta a promuovere l’uso delle tecnologie assistive, ormai utilizzate da un sempre crescente numero di persone e strutture, fino a diventare prassi ormai collaudate in moltissime nazioni non solo europee. Al momento abbiamo individuato undici postazioni ideali complessive, in Ospedali di Torino, dell’area torinese e di Alessandria. Ringraziamo l’Asl TO4 per la splendida accoglienza e per l’entusiasmo con cui ha aderito alla nostra iniziativa che, come ricordiamo, ha come fine primario la sensibilizzazione delle istituzioni sul tema delle barriere sensoriali”.