Breaking News

Ossigenoterapia. “Mantenevano artificiosamente alti i prezzi e coordinavano strategie prima delle gare”. Multa Antitrust da 47 mln alle principali aziende di servizi

Accertata l’attuazione di tre distinte intese in violazione della concorrenza messe in atto in occasione delle gare bandite da ASL Milano 1, ASUR Marche e SORESA per i serivizi di ossigenoterapia e ventiloterapia. Tra le violazioni rilevate quella “di mantenere artificiosamente alto il prezzo della fornitura dei servizi e di coordinare le strategie commerciali in occasione delle gare”. Coinvolte le principali aziende che forniscono i servizi. 
“Mantenevano alto il prezzo del servizio in modo artificioso garantendo un equilibrio nel posizionamento delle imprese ed evitando l’ingresso di nuovi operatori” e coordinavano “le proprie strategie commerciali in occasione delle gare ostacolando un effettivo confronto concorrenziale”. Queste le violazioni rilevate in tre distinte gare per l’affidamento dei servizi di ossigenoterapia e ventiloterapia, dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha deciso di comminare una sanzioni per un totale di circa 47 milioni di euro alle principali aziende del settore. L’istruttoria avviata nei confronti dei principali operatori attivi nella fornitura dei servizi di ossigenoterapia domiciliare (OTD) e ventiloterapia domiciliare (VTD), ha accertato infatti “l’attuazione di tre distinte intese poste in essere in occasione delle gare bandite da ASL Milano 1, ASUR Marche e SORESA, relative, rispettivamente, alla fornitura del servizio di VTD in parte della provincia di Milano, del servizio di VTD e OTD nella Regione Marche e del servizio di OTD nella Regione Campania”.