Breaking News

L'indagine, primavera con 'crisi da risveglio' per 6 italiani su 10

Stanchezza cronica e irritabilità accompagnano una fetta di popolazione, i consigli per vincerla. La natura si risveglia, gli italiani vanno in crisi. E' l'effetto primavera che si abbatte su 6 connazionali su 10 (62%). Un esercito di 'spossati' che si scoprono 'affetti' da stanchezza cronica, con aumento dei livelli di stress e irritabilità per uno su 2 (52%). E' il passaggio tra l'inverno e la bella stagione a mettere a dura prova. E a descrivere il 'mal di primavera' è un'indagine promossa da 'In a bottle' e condotta su circa 2.300 italiani - uomini e donne tra i 20 e i 55 anni - con metodologia Woa (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio sui principali social network, blog e community e su un pool di 30 esperti (psicologi, nutrizionisti e dietologi). Lo studio descrive una sorta di 'sindrome' che gli esperti battezzano 'crisi da risveglio' invitando chi ne subisce l'effetto a "non sottovalutare o trascurare questi sintomi, perché il rischio è che si ripercuotano per lungo tempo sul benessere psicofisico". Ma come vivono gli italiani il passaggio alla primavera? Al primo posto tra le sensazioni più diffuse la stanchezza cronica (62%), l'impressione al risveglio di essere più stanchi di quando si è andati a letto, seguita da un aumento dei "livelli di irritabilità" (52%), con continui sbalzi di umore (33%) e una vera ipersensibilità ad ogni stimolo esterno (19%), mentre diminuisce sensibilmente la capacità di concentrazione (23%). A questo si aggiungono poi maggiori difficoltà respiratorie (14%) - che diventano il sintomo più evidente per chi soffre di allergie ai pollini - e disturbi legati all'appetito e alla digestione (12%).