Breaking News

Donare un rene. “La Donazione è Luce”: storie di vita per immagini al Policlinico di Milano

Il fotografo Paolo Liaci racconta con le immagini la sofferenza, la speranza e la passione dei pazienti, delle loro famiglie e di tutti gli operatori che ogni giorno e ogni notte rendono possibile il miracolo di un trapianto. La mostra al Policlinico di Milano. 
La donazione di un organo non è solo un gesto d'amore, e non è nemmeno solo il salvare la vita a qualcuno. La donazione è qualcosa che illumina, come raccontano bene le storie dei tanti pazienti, e dei loro cari, che l'hanno vissuta sulla loro pelle. Storie di madri che donano un rene al loro piccolo di 3 anni, e di padri che lo danno al loro figlio adottivo. Di una moglie in sovrappeso che fa di tutto per dimagrire, e diventare così la donatrice perfetta per il suo marito malato, o di quella madre anziana che, dopo aver ceduto un rene al figlio con una grave patologia, appena usciti dalla sala operatoria risponde al suo 'grazie' con un semplice "figurati", come solo una mamma che dona tutta sé stessa sa fare.  "La donazione è luce" è il titolo di una mostra che racconta queste e altre storie: otto famiglie in cui una vita è rinata grazie a un trapianto di rene da donatore vivente. Gli scatti sono curati dal fotografo Paolo Liaci, e hanno catturato i pianti e i sorrisi non solo dei pazienti e dei loro donatori, ma anche la stanchezza, la felicità, la vita quotidiana di tutti gli operatori del Policlinico di Milano che ogni giorno e ogni notte ruotano intorno al miracolo di un trapianto. Lo scopo è anche quello di accendere un riflettore sulla donazione di rene da vivente, a volte poco conosciuta ma più efficace di quella da cadavere, sicura per il donatore e soprattutto capace di ridare speranza a una famiglia in cui qualcuno sta combattendo contro una grave patologia.