Breaking News

Ecco le 100 più innovative università europee del 2017. Cinque le italiane in classifica

Politecnico di Milano




Politecnico di Milano, Università degli Studi di Milano, Sapienza di Roma, Università di Padova e Università di Bologna entrano nella classifca 2017 stilata da Thompson Reuters e Clarivate Analytics. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, il primo posto è occupato da una piccola realtà belga: la KU Leuven.

Il Politecnico di Milano, L'Università degli Studi di Milano, La Sapienza di Roma, l'Università di Padova e l'Università di Bologna, queste le 5 realtà italiane nella classifica delle top 100 Università più innovative in Europa, stilata da Thompson Reuters. Un elenco che identifica e colloca le istituzioni formative che si spendono di più per fare passi avanti nella scienza, inventare nuove tecnologie e contribuire a far muovere l’economia globale.  

In particolare il Politecnico milanese si piazza al 39º posto con la migliore performance tra le italiane, che si piazzano a seguire Università Milano al 53º, Sapienza di Roma al 66º, Università di Padova all'83º e Università di Bologna all'86º). Al primo posto una piccola università belga Il cuore dell’innovazione europea? Non è un’importante metropoli, bensì una piccola città nella regione francofona delle Fiandre. La più innovativa in Europa, per il secondo anno di fila, è la belga KU Leuven. Questa istituzione di quasi 600 anni è stata fondata da Papa Martino V, ma oggi è più conosciuta per la tecnologia che per la teologia, sostenendo una delle maggiori organizzazioni indipendenti di ricerca e sviluppo del pianeta. Nell’anno fiscale 2015, la sua spesa per la ricerca ha superato i 454 milioni di euro e il portfolio di brevetti attualmente include 586 famiglie attive, ognuna rappresentante un’invenzione protetta in diversi Paesi.