Breaking News

Equo compenso. A Roma il 13 maggio gli odontoiatri sfilano sotto un'unica bandiera

Gli odontoiatri scendono uniti in piazza il 13 maggio a Roma. L'obiettivo è quello della promozione di un disegno di legge che introduca il concetto di “equo compenso” per i Professionisti ed in riferimento alle Professioni sanitarie, tuteli la qualità dell’offerta di cure. Di recente la Corte di Giustizia Europea ha dichiarato legittimi i minimi tariffari. 
L’Odontoiatria scende in piazza il 13 maggio a Roma per promuovere un disegno di legge che introduca il concetto di “equo compenso” per i professionisti ed in riferimento alle professioni sanitarie, tuteli la qualità dell’offerta di cure. La manifestazione promossa dagli Ordini di Ingegneri, Architetti, Avvocati e Medici-Odontoiatri di Roma e dall’Ordine degli Avvocati di Napoli, assume una grande importanza dopo che la Corte di Giustizia Europea, sposando idee che il mondo del Dentale in Italia sostiene da anni, ha dichiarato legittimi i minimi tariffari nei paesi membri della Comunità con sentenza 532/2015. I Presidenti Giuseppe Renzo, Gianfranco Prada e Fausto Fiorile congiuntamente informano che la Cao Nazionale ed i sindacati rappresentativi dei Dentisti italiani Adi e Aio saranno presenti alla Manifestazione attraverso le loro articolazioni territoriali. Il corteo partirà alle ore 10 da Piazza Repubblica per giungere al termine della manifestazione a San Giovanni in Laterano. Le componenti sindacali ed istituzionali dell’Odontoiatria sfileranno insieme per affermare che il concetto di retribuzione adeguata va tutelato in tutti gli ambiti professionali e a maggior ragione per la professione medica e odontoiatrica che si occupano di tutelare la salute ed il benessere di tutti i cittadini.