Breaking News

La Tossina Botulinica - Intervista alla Dott. Elsa Iallonardi - Medico Estetico

Dott. Elsa Iallonardi - Medico Estetico
Ormai già da qualche tempo la medicina è diventata "Social" ed il medico sta diventando una professione interattiva. I professionisti si mettono sempre più in gioco riuscendo a coniugare bravura e simpatia in modo elegante. Per questo motivo la nostra redazione ha deciso di intervistare, sul tema della Tossina Botulinica, una professionista brava e moderna: la Dott.ssa Elsa Iallonardi - Medico Estetico.  

D.1 - Tossina Botulinica: cos'è e quali sono le sue applicazioni in medicina?
R.1 La tossina botulinica è una proteina neurotossica che permette di inibire "temporaneamente" l'azione  dei muscoli mimici del volto (le cosiddette rughe dinamiche) riducendo la formazione delle rughe da espressione.

D.2 - È vero che chi fa il Botulino avrà la faccia "a palloncino"? O è un luogo comune?
R.2 È un luogo comune, in quanto non ha l'azione di un filler, che invece viene utilizzato per correggere le rughe statiche del volto (es. rughe nasogeniene) riempiendole e quindi spianandole.





D.3 - Quali sono i medici che possono effettuare il botulino?
R.3 Possono effettuare il trattamento con tossina botulinica i medici estetici, i dermatologi, i neurologi, i chirurghi plastici e i chirughi maxillo-facciali.

D.4 - Qual è la differenza con l'Acido Ialuronico e con le "punturine" di vitamine?
R.4 La differenza consiste nel fatto che i fillers di ac. ialuronico vengono utilizzati per la correzione delle rughe statiche dovute all'invecchiamento della pelle che tende con il passare del tempo a perdere la propria capacità di rigenerare il tessuto sottocutaneo creando degli avvallamenti. Quindi, riempiono gli avvallamenti e risollevano la cute spianando le rughe.
Le vitamine (o punturine) vengono utilizzate invece per la biostimolazione delle nostre cellule cutanee (fibroblasti) a produrre collagene ed elastina, e nello stesso tempo biorivitalizzano il tessuto, richiamando acqua.

D.5 - Il Botulino si riassorbe o è un trattamento definitivo?
R.5 Il botulino non è un trattamento definitivo. La sua durata è di 5-6 mesi e va ripetuto dopo tale periodo se il paziente lo richiede.

D.6 - Quali sono le zone del viso o del corpo che possono trattarsi col Botulino?
R.6 Il botulino nasce per il trattamento del terzo superiore del volto  (zona glabellare o interciliare, zona frontale e zona perioculare). Il suo utilizzo è impiegato anche per il trattamento dell'iperidrosi o ipersudorazione della zona ascellare e del palmo delle mani.